Il dono dello Spirito Santo

, , Commenti disabilitati su Il dono dello Spirito Santo

 

Il giorno dell’Ascensione così riferisce una leggenda un Angelo incontrò Gesù che saliva al cielo e gli chiese: “Signore hai già terminato la tua missione?”. “Si”, rispose Gesù.
Poi rivolgendo lo sguardo laggiù verso la terra immersa nel freddo e nell’oscurità, videro un tenue fuoco ardere in un piccolo punto.
“Che cos’è?”, domandò l’angelo. Rispose il Signore: “Quel piccolo focolare è in Gerusalemme; attorno vi sono riuniti gli Apostoli insieme con mia Madre. Ora, appena sarò tornato il mio piano sarà completato: manderemo laggiù lo Spirito Santo per ravvivare quel focolare così che possa diffondersi per tutta la terra e dare luce e calore a tutti gli uomini”.
L’angelo, meravigliato, dopo un momento di riflessione disse di nuovo a Gesù: “E se questo non funzionasse?”.
Il Signore rispose: “Il mio piano è questo e non ne ho altro. Io voglio che nel mondo regni l’amore tra gli uomini”.

Aprire senza paura le porte del cuore e della mente allo Spirito Santo, dono del Padre e del Figlio, perché ravvivi anche in noi quel fuoco per renderci capaci di trasformare il mondo, questo è il compito principale del nostro essere cristiani.