Il PROFUMO DEI FIORI CI RIORDA IL PROFUMO DELLA SANTITA’ DI MARIA SS.

, , Commenti disabilitati su Il PROFUMO DEI FIORI CI RIORDA IL PROFUMO DELLA SANTITA’ DI MARIA SS.

Ritorna il Mese di Maggio, con i suoi giorni dedicati alla Vergine Santa. Lei è la Rosa mistica, che con il suo profumo fa crescere in noi la nostalgia di Dio.
Nella varietà dei fiori che questo mese dona al nostro sguardo, contempliamo la bellezza del creato che canta la Bontà di Dio nell’Opera della Creazione. Maria, come i fiori, è per tutta la Chiesa il segno dove possiamo contemplare tutta la magnificenza di Dio. Lei è Fiore purissimo e Terreno vergine, dove la Parola di Dio come seme si nasconde per portare frutto eterno per tutti gli uomini. Come il fiore di rosa con i suoi petali si alza verso il sole, la santa Vergine con i petali delle sue virtù e bellezze si innalza verso il Sole divino, Dio amore. Non possiamo non rimanere catturati dalla sua bellezza che è lo specchio della sua santità.
Tutta a Dio. Ecco perché ella è tutta santa. Tutto di Lei è tutto per Lui suo Signore e Maestro. Sul suo volto risplende in anticipo la luce radiosa della risurrezione del Figlio che vince le tenebre dell’errore e della morte.
Nelle nostre battaglie quotidiane, lei, Regina dei martiri, ci chiede di credere e confidare nel Signore della vita, di riporre in lui la nostra fiducia. È Madre data a noi che siamo la Chiesa del Crocifisso Risorto. Il profumo della Sua Maternità ci avvolge: quando stanchi non sappiamo dove poggiare il capo; quando siamo riversi sul letto della sofferenza di una persona cara; quando le relazioni nella famiglia sono difficoltose; quando la fedeltà coniugale è messa alla prova; quando il peccato imbrutisce il nostro volto; quando nella comunità cristiana il male sembra avere il sopravvento; quando l’incertezza del domani eclissa il sole delle nostre giornate; quando la morte impetuosa si abbatte su di noi, il suo profumo è sostegno certo, il suo volto luce delicata che ci accompagna.
Rosa mistica che zampilla come fontana vivace di santità eterna. In questo mese come comunità vogliamo riscoprire e irrobustire la nostra devozione verso di Lei che invochiamo santa Maria del Monte Divino Cristo Signore, Regina e Madonna del santo Rosario che come catena forte ci rannoda a Dio e fra noi. In questo mese di maggio vogliamo ricordare che la vera devozione verso di Lei è quella di convertirci al Suo Figlio, nostro Dio e Fratello Cristo Gesù. Il rosario come “fionda” che in questo mese demolisce i nostri peccati, i nostri odi e ci ridona la pace che il cuore anela. Prendiamo questo impegno santo in questo mese.

don Vincenzo Bruno Schiavello