LA CONVERSIONE DI UN ATEO

, , Commenti disabilitati su LA CONVERSIONE DI UN ATEO

Un vecchietto ateo, non credente, andò da un noto sacerdote.
Sperava di essere aiutato a risolvere i suoi problemi di fede.
Non riusciva a convincersi che Gesù di Nazaret fosse veramente risorto. Cercava dei segni di questa affermata risurrezione…
Quando entrò nella casa canonica, abitazione del sacerdote, c’era già qualcuno nello studio a colloquio.
Il prete intravide il vecchietto in piedi in corridoio, e subito, sorridente, andò a porgergli una sedia.
Quando l’altro si congedò, il sacerdote fece entrare l’anziano signore.
Conosciuto il problema, gli parlò a lungo e dopo un fitto dialogo, l’anziano da ateo divenne credente, desiderando di ritornare alla parola di Dio, ai sacramenti e alla fiducia nella Madonna.
Il sacerdote soddisfatto ma anche un po’ meravigliato gli chiese:
«Mi dica, del lungo colloquio qual è stato l’argomento che l’ha convinta che Cristo è veramente risorto e che Dio esiste?».
«Il gesto con il quale mi ha porto la sedia perché non mi stancassi di aspettare», rispose il vecchietto.